Il traduttore? Mandatelo in ferie! I libri si traducono da soli e io ve lo dimostro.

Riporto dal Blog: http://gaialodovica.wordpress.com/2013/06/06/il-traduttore-mandatelo-in-ferie-i-libri-si-traducono-da-soli-e-io-ve-lo-dimostro/

Interessante la segnalazione di oggi, giunge da una traduttrice, amica carissima che di questo lavoro vorrebbe campare. Eh, vorrebbe, poverina! E invece no, perché adesso i libri si traducono da soli e con esiti davvero spettacolari.

Seguitemi su Amazon, andremo a scoprire le bellezze indomabili di questo tizio, affidandoci alla sinossi. E che sinossi, siori miei!

Signore Leo − in coro: sì, buana! − è visitato da Frank furbo − mica Francesco scemo o Franceschino coglione, si sappia − che è venuto per indagare sulle voci di orge sulla residenza estiva suoi amici St Kitt. Arriva senza un cameriere, che si tiene fino al porto − l’ha parcheggiato lì −, e procede per sedurre e interrogare il cameriere casa − portarsi il cameriere da casa è come andare all’Oktoberfest con una birretta nello zaino. Meglio, molto meglio, sedurre quello degli amici. Se poi sa fare un ottimo spritz, la soddisfazione raddoppia.

Quello che trova sono molti uomini arrapati − mmm… la cosa promette bene − che stanno avendo un momento molto buono sull’isola − molto buono, molto arrapato, molto promettente. Dalle sposi nella stalla Frank cerca il sollievo deve essere − aspetta che mi sono persa… −, ma che vuole Signore Leo − sì, decisamente, non ho capito e mi si sta ammosciando l’ormone.

Ogni volta che si è portato a credere che lo hanno − eh? −, Leo cambia improvvisamente idea − noi no, noi l’idea l’abbiamo e resta quella: questo testo è tradotto alla fava di leopardo, ché alla cazzo di cane mi pare espressione assai abusata. L’attesa è frustrante così Frank decide di impostare una trappola. Una trappola? Già, fin dalla traduzione.

Un sacco di divertimento sexy steamy regale tra le isole d’estate. Ah, davvero? Perché non mi pareva mica tanto, sapete? Ma magari mi sono sbagliata, e allora vale la pena leggersi le recensioni: una stellina alla volta, sennò Signore Leo si agita.

Alefagg sostiene che Questo libro è stato tradotto dall’inglese all’italiano con il traduttore automatico perciò è illeggibile. Non prendetelo, non è possibile leggerlo e buttate via i vostri soldi. Mi chiedo se non c’è nessuno che controlla i libri prima che vengano messi in vendita perché pubblicare questa “cosa” è una truffa verso chi acquista. Spero qualcuno legga questa recensione e prenda dei provvedimenti.

Noi, noi! Noi la leggiamo e la cacciamo su Giramenti. Provvedendo, mi pare chiaro, a perculare questa trovata editoriale.

Brusacà ci spiega che Il testo è incomprensibile perché ne è stata fatta una traduzione letterale con quei siti di traduzione automatica online. Farsi rimborsare in caso di acquisto dalla sezione “il mio kindle” e scegliere “reso per rimborso” accanto al titolo in questione nel menu a tendina. Non mi pare una brutta idea…

E che ci dice Sandra Ricci? Non sono riuscita a leggerlo. Probabilmente il testo originale è stato tradotto con Google o qualche altro traduttore simultaneo. Non si capisce niente. Dopo la prima pagina ho dovuto interrompere. Gli ebook sono pieni di errori di ortografia, sintassi e quanto altro e ciò è deprecabile, ma questo è veramente illeggibile!!!Già, ‘na bella merdata, nevvero?

Elis, seppur a malincuore, è costretta ad ammettere: mi aspettavo di meglio da Amazon che un libro che tradotto con traduttore automatico di cui non si capisce niente .

I libri si traducono da soli e i risultati sono questi. Amici traduttori, state tranquilli, siete e restate insostituibili.

Lunga vita ai traduttori!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...